Anteprima Librinfestival

2 ottobre 2015 Libreria Mondadori Monterotondo

Selene Gagliardi, Librinfestival

Librinfestival, Selene gagliardi, Libreria Mondadori MonterotondoLa maratona letteraria Librinfestival continua il suo viaggio itinerante e raduna un pubblico sempre più numeroso e attento.
Dopo la prima uscita al borgo di Mentana, ospite di Libri, dove e la conferma presso la sede di Baratto Lib(e)ro, è la volta della libreria Mondadori di Monterotondo che ha accolto nei suoi spazi l’anteprima di Librinfestival, mettendo in vetrina la monografia fuori concorso Gli ardimentosi enigmi di Gianna Maria Campanella di Selene Gagliardi.

Selene è un’autrice giovane e poliedrica. Laureata con il massimo dei voti in Giornalismo culturale ha iniziato da subito a collaborare come editor presso alcune case editrici. Scrive per la webzine «Pauranka», fa parte dello staff della libreria Mondadori e collabora con l’organizzazione di Librinfestival. Nel dicembre del 2014 è uscito il suo primo libro, Gli ardimentosi enigmi di Gianna Maria Campanella, un saggio di critica letteraria contemporanea.

IMG_2304copiaI luoghi dei libri hanno la capacità di unire le generazioni

In seguito alla proposta della casa editrice Totem di comporre una monografia sulla produzione lirica di Gianna Maria Campanella, Selene Gagliardi si avvicina alle due raccolte poetiche: Croste del 1990 ed Errante tra Amore Eros e Thanatos del 2007 pubblicate dalla Campanella. Nasce così questo saggio in cui Selene rivela la sua sapiente profondità critica.

ci colpisce la grande densità simbolica e l’altrettale potente proprietà musicale, la tonalità sontuosa, solenne, follemente sublime di questa Autrice, distate anni luce da ogni inconsistenza minimalista o intimista.

Ma spesso il tempo cela
inestimabili opere
sotto l’ingannevole parvenza
di spregevoli croste

Alla domanda sul titolo della monografia, Selene precisa che “Gli ardimentosi enigmi” sono versi tratti da Croste e simboleggiano “la volontà di procedere oltre il superfluo e divellere l’epidermica superficie delle cose”.

Librinfestival

La presentazione della poetica di Gianna Campanella, le considerazioni sui nuclei tematici dei componimenti, il riverbero di autori come Montale che riecheggia nel titolo Croste, precedono la lettura di sei poesie scelte, Fede, Crollano i miti, Iter, tratte dalla raccolta Croste.
Sabba, Monolito muto, Senza fraintendimenti tratte dalla raccolta Errante tra Amore Eros e Thanatos.

Le poesie sono state interpretate da Caterina Rinaldi, giovanissima autrice e concorrente di Librinfestival con il romanzo 10 giorni e mezzo.

Librinfestival, Caterina Rinaldi
Il pubblico che ha assistito alla presentazione si è mostrato interessato, competente negli interventi e attento nel seguire temi e letture spesso ermetiche o simboliche, ma emotivamente coinvolgenti. Un aiuto prezioso è venuto dalla interpretazione che ne ha dato Selene, dopo la recitazione delle poesie.

Il prossimo appuntamento con l’inaugurazione ufficiale di Librinfestival è per Venerdì 16 Ottobre, h 19.00. Silvia Di Tosti presenterà il nuovo libro di Alekos Rundo Vi salvo io Meligrana editore, presso Baratto lib(e)ro via Nazario Sauro 48, Monterotondo.
Ed infine aspettando la notte di Ognissanti sabato 31 Ottobre h. 19.00 Librinfestival incontrerà Marco Roncaccia ed il suo Roma Caput Zombie

Giusi R.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

Lascia un commento