#Librinfestival 2020 news

Il 2020 per #Librinfestival  inizia con una settimana ricca di appuntamenti imperdibili

📌 Martedì 14 gennaio, ore 19,00 presso la sede di Librinfestival associazione culturale, via Federici 5, a Monterotomdo, ultimo appuntamento con la scrittrice Simona Baldelli  e il suo laboratorio di scrittura creativa IL CORPO DELLA PAROLA 2.0 che chiude con successo la sua seconda edizione:

Simona Baldelli, laboratorio di scrittura, Il corpo della parola, #Librinfestival Chi scrive crea mondi, tanto più vividi e memorabili quanto più si sporgono dalle pagine.

Che cosa rende indimenticabile, vivo, un libro? I personaggi, certamente, una storia convincente, una buona scrittura e un linguaggio non banale. Ma c’è qualcosa che lega tutto questo e che potremmo tradurre con l’atmosfera, le cui sfumature creano e ci mostrano quel mondo di cui parlavamo in apertura. Mondo, sottolineiamolo, che non esisterebbe senza l’autore.

Un complesso miscuglio di suoni, azioni, ambientazioni, odori e dialoghi; la cui credibilità, va filtrata attraverso i nostri occhi, orecchie, mani, lingua. Il corpo, insomma.

È certo che uno scrittore trova la propria voce quando è in grado di recuperare il linguaggio dell’infanzia. Che non significa esprimersi in maniera infantile, ma trovare quei codici linguistici che ci attorniavano mentre crescevamo, scoprivamo gli oggetti, i sentimenti, e imparavamo a dargli un nome. Un lessico famigliare, appunto. Parole che si disvelano associate a una sensazione, imparate grazie ai sensi, il cifrario di emozioni e sensazioni.

Il fulcro del laboratorio è tutto qui

il recupero dello stupore, dell’incanto, la combinazione di corpo e voce. La creazione di quel che, senza di noi, non esisterebbe.

Simona Baldelli

 

📌 Giovedì 16 gennaio 2020 ore 19,30 sempre presso  la sede di Librinfestival via Federici 5, parte il nuovissimo Laboratorio di lettura espressiva ad alta voce, a cura dell’attore Andrea Vasone.

Andrea Vasone, Laboratorio di lettura espressiva, #Librinfestival

#Librinfestival in questi anni ha sperimentato quanto una bella lettura in pubblico possa migliorare la riuscita di un evento libresco. Spesso e volentieri abbiamo approfittato della bravura, dell’esperienza e disponibilità di Andrea Vasone, attore professionista e amico. E’ venuto così naturale pensare che questa professionalità artistica, potesse diventare occasione di formazione per chiunque volesse migliorare le proprie performance di lettore/lettrice.
Perché partecipare a un laboratorio di lettura espressiva ad alta voce? Per migliorare la performance di lettura, affinché sia efficace e arrivi meglio al pubblico.
A chi si rivolge? Insegnanti, professionisti, studenti, semplici lettori appassionati, maratoneti delle letture ad alta voce, performer, scrittori, mamme e papà, nonne e nonni, praticamente a chiunque.

“Una lettura espressiva è una lettura efficace, che arriva al pubblico. Una lettura corretta è la base per quella espressiva, che interpreta e dà vita al testo scritto. La lettura espressiva si ottiene variando il tono, il volume e il ritmo, tre elementi chiave da ‘miscelare’ per raggiungere il giusto risultato.
È necessario che il lettore abbia chiaro il genere di lettura che deve affrontare e il tipo di destinatario a cui si rivolge per poter ‘miscelare’ questi tre elementi chiave al meglio.”

Costo del corso 80 euro.

 

Il teorema di esistenza degli zeri, Chiara Scipioni, Fabrizio Moscato, Castelvecchi Editore,#Librinfestival

 

📌 Sabato 18 gennaio 2020, ore 18,15 secondo appuntamento #librinfestivalquintaedizione con il libro Il teorema di esistenza degli zero di Chiara Scipioni, Castelvecchi Editore, relatore Fabrizio Moscato, presso Cartacanta libreria via E. Riva 21, Monterotondo.

 

 

 

📌 Campagna crowdfunding 2020.  A quanti credono  in #Librinfestival, il festival che premia i mestieri del libro, ricordiamo che una piccola donazione basta a sostenere questo progetto. Buone letture  a tutti

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento